CENTRO STUDI PER LA FORMAZIONE “ANTONINO GALATI”
CAMERA PENALE CATANIA

STATUTO

Art. 1. La Camera Penale di Catania “Serafino Famà” istituisce il Centro Studi “Antonino Galati” per la formazione degli avvocati e dei praticanti avvocati iscritti all’albo professionale del circondario del Tribunale di Catania.

Art. 2. Finalità. Il Centro Studi “Antonino Galati” ha la finalità di: collegare i lavori degli Osservatori costituiti nell’ambito delle singole discipline scientifiche di riferimento; organizzare le iniziative scientifiche promosse dai singoli Osservatori; raccogliere ed archiviare i lavori scientifici degli Osservatori; organizzare, di concerto con il Direttivo della Camera Penale di Catania, convegni e corsi di aggiornamento da accreditare presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania; svolgere attività di raccolta del materiale didattico formato in seguito alle iniziative scientifiche promosse dalla Camera Penale di Catania; svolgere attività di archivio delle sentenze e dei provvedimenti di maggiore interesse pronunciati dall’Autorità Giudiziaria di Catania; coadiuvare, nelle materie di maggiore interesse, il Responsabile della Scuola di Formazione; eventuali altre iniziative che potranno essere assunte con delibera del Direttivo della Camera Penale di Catania.

3. Componenti. Il Centro Studi “Antonino Galati” è gestito da un Comitato composto da un componente del Direttivo della Camera Penale di Catania, dal Responsabile della Scuola di formazione e da un terzo componente nominato dal Presidente della Camera Penale, scelto tra i propri iscritti, che assume la veste di Direttore del Centro.

4. Incontri. Le riunioni programmatiche del Centro Studi “Antonino Galati” hanno luogo almeno una volta al mese. All’esito della riunione è predisposto un verbale con le iniziative da proporre al Direttivo. Hanno facoltà di partecipare i responsabili degli Osservatori, in considerazione delle materie, di volta in volta, trattate nel corso dei suddetti incontri.

5. Deliberazioni. Le deliberazioni sono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei presenti, fatta eccezione per i responsabili degli Osservatori che, se presenti, non hanno diritto di voto.

6. Durata. La nomina dei componenti il Centro Studi “Antonino Galati” ha una durata di due anni e può essere prorogata per il solo biennio successivo.

7. Incompatibilità. La qualifica di Direttore del Centro è incompatibile con altre le cariche del Direttivo. Al Direttore del Centro si applicano le limitazioni elettorali attive previste per i componenti del Direttivo.

8. Disposizioni finali. Il Centro Studi “Antonino Galati” non ha autonomia finanziaria e, pertanto, per l’attuazione delle sue finalità è necessaria la deliberazione conclusiva del Direttivo della Camera Penale di Catania.